Zdora

l’angolo del futile

bilancio

Posted by zdora su 23 dicembre 2010

        1. iniziare l’anno con la quasi consapevolezza che il prossimo capodanno sarai la moglie di, ed iniziare a scoprire quanto sia difficile mettere d’accordo 6 teste. lavorare poco, saltuariamente, e sempre per la solita persona che ti chiama solo quando tutti gli altri non possono
        2. fare il più bel colloquio di tutta la tua carriera, continuare a lavorare saltuariamente, sperare sperare sperare. e scoprire che porvare vestiti da sposa è il più bel lavoro che esista
        3. starsene a  casa e continuare a sperare, sperare, sperare. intanto mandare curriculì curriculà in giro e ops! gioire per una nascita attesissima e scoprire di averci preso alla grande
        4. iniziare a vedere che, lavorativamente, si smuove qualcosa. trovare il vestito. continuare a litigare col mondo per qualsiasi cosa riguardi il matrimonio
        5. iniziare il nuovo lavoro, avere uno stipendio fisso.
        6. sentirsi stanche. stremate. l’odissea delle partecipazioni, inviti e quant’altro. pensare “arriverà sto benedetto 4 settembre”. essere stanche. incazzate dalla mattina alla sera.
        7. scoprire nuovi amici, fare una mini vacanza prima del casino del matrimonio, prenderci un po’ di tempo per noi. capire che i bernoccoli possono essere enormi, e venire fuori in pochissimi secondi. partecipare alla propria festa di pre-matrimonio con malinconica e stanca felicità
        8. trovare quelle benedette scarpe, dire  tutto il mondo, finalmente, che di lì ad un mese ci si sposa, che in un mese che vuoi che succeda. guardare l’uomo della tua vita che arriva all’improvviso a casa piangendo dopo aver appreso la notizia più brutta della sua vita. e crescere di colpo. passare un mese dilaniante con l’amore della tua vita che fa su e giù da un ospedale in preda alla disperazione di vedere sua madre che combatte e, poco a poco, se ne va. viaggiare in continuazione, continuare a lavorare quel poco che si riesce, mantenere quel minimo di lucidità per riuscire a chiamare tutti, disdire, capire che fare
        9. trovarsi al funerale di tua suocera , il primo di settembre, con l’uomo che ami accanto devastato dal dolore. essere tu stessa devastata dal dolore e non riuscire a capacitartene. scovare una macabra ironia nel momento in cui gente che non conosci ti viene a fare le condoglianze e ti dice “tu sei la moglie, vero?” “quasi“, oppure nello stare a compilare biglietti di ringraziamenti con la righetta nera, perchè sei quella più lucida al momento e un lavoro del genere non lo dovrebbe mai fare una famiglia che non sa, al momento, su che muro sbattere la testa. pranzare da soli tu e lui, quel giorno, andare a riposare, aspettare in silenzio le 17.00 per immaginare dove avremmo dovuto essere, il vestito che avremmo dovuto indossare, la scalinata che avremmo dovuto salire e lo sguardo di lui lì, davanti all’altare, bellissimo e sorridente. piangere un pochino, ringraziare che lui stia dormendo e sentirsi in colpa perchè di fronte ad una tragedia del genere ci si sta soffermando sul matrimonio che non si sta facendo. fare un colloquio. aggiungere un lavoro a quello esistente.
        10. iniziare il nuovo lavoro. piangere di gioia la prima volta che si vede la tua cagnolina. lavorare come una pazza, stare a casa con lei, impazzire per un mese pieno di tutto che però non ti dà spazio per pensare ed intristirti ed arrabbiarti. essere preoccupata per il tuo migliore amico, che non sta molto bene. ricevere la telefonata più difficile che lui abbia mai fatto. e scoprire che è malato della stessa malattia che vi ha portato via la suocera due miseri mesi prima. scoprire subito, alla parola “retinolo”, che è la forma più curabile
        11. essere prima preoccupata, poi felice, poi stanca, poi triste, poi di nuovo serena, poi malinconica. scoprire che il tuo amico ha tirato fuori le palle, e sta andando alla grande, come mai nessuno si sarebbe aspettato. lavorare lavorare lavorare. priscilla.
        12. passare 3 giorni dai tuoi, andare a fare una sorpresa e trovarlo in gran forma in una casa iper addobbata, essere serena per lui e stare un pochino più tranquilla. lavorare. lavorare. priscilla. prepararsi a giorni di fuoco in cui tu e il tuo amore sarete separati a natale, dopodichè tu e la tua cagnolina prenderete un aereo (si. un aereo.) e andrete da lui a non festeggiare il capodanno. lavorare. lavorare.

        ecco i miei ultimi dodici mesi.

        Annunci

        8 Risposte to “bilancio”

        1. manulea said

          Tante cose. Tante tante. Tante belle, altre brutte, ma che vi hanno fatto uscire più coppia che mai.
          Salutiamo il 2010 con un doveroso pedatone e speriamo che il 2011 sia più leggero.
          *
          (aereo? la Prisci e la Zdò in aereo? ripeto, aereo?
          Dimmi da che aeroporto partite. Voglio esserci.)

        2. aureolina said

          Sei forte. Non c’è dubbio a questo punto che tu sia determinata e che tu e lo zdoro siate già uniti per sempre.
          Ribadisco quello che abbiamo detto tutti da Michy..e aggiungo un abbraccio, ovunque tu sia (hai paura dell’aereo?)
          ele

        3. Marco said

          Buon Natale.

        4. giugiu said

          Vi Mando un abbraccio! A tutti e tre!!! Buon Natale

        5. Michela said

          eh….siamo tutti qui a fare riti propiziatori per il 2011.
          Intanto ti faccio gli auguri di cuore, ti mando un bell’abbraccio e una ricettina sul ‘nostro ‘ blog, di là.
          🙂
          bacetti!

        6. LaVale said

          ciao Zdora, ci siamo, il 2010 è finito.Auguri per tutto, un abbraccio

        7. sidrina said

          tesoroooo… guarda.. almeno tu una concezione d moglie ce l’hai.
          Il mio oroscopo del 2011 dice che da Maggio/giugno avrò crisi sentimentale, problemi lavorativi, stanchezza e tutto in salita.
          Ma io lo sapevo già
          Senza parlare delle finanza che se tutto va come deve andare crolleranno miseramente sotto il peso d tasse senza + regime fiscale agevolato e 6000 euro d master.
          Soprattutto x questo io troverò i soldi x andare anche in ferie.
          Sopravviveremo anche a tutto questo!
          E io sarò al tuo matrimonio.. e a quello della magnani.. credo (il credo è riferito alla magnani.. e al matrimonio della magnani)

          Baci!

        Rispondi

        Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

        Logo WordPress.com

        Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

        Foto Twitter

        Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

        Foto di Facebook

        Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

        Google+ photo

        Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

        Connessione a %s...

         
        %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: