Zdora

l’angolo del futile

ritorni

Posted by zdora su 5 ottobre 2010

farsi un viaggio di 4 giorni in puglia di cui due passati in treno quasi febbricitante mi hanno fatto riflettere sulla mia paura di prendere l’aereo. ochei, la prossima volta me la farò sotto, ma basta viaggi della speranza farciti di ritardi astronomici, bambini che urlano, signore piene di borse frigo sotto il sedile proprio davanti al tuo, malessere e stanchezza.

in ogni modo, eccomi qua. ridotta ad uno straccetto mucoso dalla voce di amooonda liar. pronta (pronta?) ad un nuovo esaltante inizio. pronta a farmi tutta la prossima mattinata a scrutare un collega che mi illustrerà diversi farmaci animaleschi mentre il muco prenderà il possesso del lato destro della mia faccia.

eccomi qua, fresca fresca di tinta taglio e piega, il tutto costato la modica cifra di 90 euri tondi tondi. taglio e piega di cui, inoltre, non sono per niente soddisfatta. se ti dico “voglio un ciuffo come il tuo” non è che poi mi devi tagliare i capelli da suora facendomi un ciuffetto orendo che col tuo non ha nulla a che vedere, eh. comunque. ci hanno pensato le forbici di casa mia (per la modica cifra di…beh, niente). stavolta i capelli me li ha tagliati la collega del tipo che mi piace da matti come me li taglia, e non sono rimasta soddisfatta. solo una volta, in un altro salone, ho chiesto espressamente di essere tagliata da una persona, non l’hanno permesso e alla fine me ne sono lamentata. e mi hanno mangiato la faccia. dubbio amletico sul da farsi, sui trucchi per non farmi più tagliare da quella. suggerimenti?

la clerici è tornata alla prova del cuoco. non la sopporto. che poi. ne vogliamo parlare? e parliamone. io sono l’ultima che può dire a qualche donna “hai voluto figliare? e allora tiè, chi va via perde il posto all’osteria”. per me è inclassificabile che un datore di lavoro si permetta anche solo ad un colloquio di chiedere se l’interlocutrice vorrà dei figli. immaginiamoci il licenziamento o, come in certi casi, il mobbing puro. che certe persone pensano di essere spuntate sotto i cavoli, che nessuno le abbia tenute in pancia per 9 mesi e poi le abbia accudite. parlavamo, però, della clerici. capisco sta situazione della gravidanza. capisco che lei, a quel lavoro, ci fosse affezionata. ma dopo 2 anni di degna sostituzione della isoardi io il posto glielo avrei lasciato, eccome. soprattutto dopo aver presentato il festival di sanremo e conducendo quell’odiosa trasmissione coi marmocchi invecchiati. cioè. le donne che perdono il lavoro per la gravidanza hanno grossi problemi, le si mette proprio nella merda, e scusate il francesismo. lei è lì che di certo non muore di fame, si può permettere di vedere crescere sua figlia (o suo figlio?) e che fa? arraffa tutto. e, non paga di tutto ciò, quando inizia la trasmissione piange. tipo rochi che vince contro draco. come per dire “ecco, giustizia è fatta”, come per sfoggiare sul (tirato) viso il sorriso della rivalsa sui soprusi che ha dovuto subire. alla faccia di chi di un lavoro ne ha veramente bisogno. scusate. non la sopporto proprio.

ritornano i marun faiv con un nuovo album. e scusate se è poco. in realtà non me ne potrebbe fregare di meno, ma già da giugno il superfico cantante mi ha ricominciato a deliziare la vista col (bruttissimo) video che lancia l’album. è proprio bbono, eh.

tornano i gossip sulla d’urso. si dice abbia un flert con coso, lì, l’ex della ventura. ciò non mi interessa, ma mi fa rilettere a proposito di un argomento di cui avrei voluto scrivere un mesetto fa: si dice che la canzone di pupo, quella della pubblicità scai, appunto, sia dedicata proprio alla barbarella più vanitosa del piccolo schermo. ora: vogliamo fare un sondaggio per scoprire chi NON è andato a letto con lei? o meglio, chi NON si è dovuta ripassare per stare ogni pomeriggio in video a trapanarci i cosiddetti? io fossi in lei non mi vanterei di ciò, comunque.

torna santoro alla tivù. la mia personale promessa è stata: “basta. ora mi devo impegnare a sentire sti programmi che parlano il politichese. se no non ci continuerò a capire nulla“.  ci ho provato. non ho più saltato a piè pari le rubriche di enrico e gad su vaniti, ho seguito i tg senza distrarmi al primo accenno di politica, insomma, ho fatto i compiti. inutile dire che, quando ho snocciolato allo zdoro, durante una cena, un po’ di aneddoti e nomi seminati qua e là  con fare un po’ sbarazzino, e lui, senza batter ciglio, mi ha risposto solo con un “quando dicevi “balsamo” intendevi “profumo”, vero?” ci ho rinunciato. beata ignoranza politichese.

Annunci

8 Risposte to “ritorni”

  1. manulea said

    Oh mamma.
    dai che scatta la rissa.
    1. Io adoooooooooooro la Clerici. Così burrosa, così apparentemente svanita. Non sopportavo la leziosità della sua sostituta al timone di quella che (ricordiamolo per onor della cronaca) era un po’ la “sua” trasmissione del mezzogiorno, la sua creazione, il programmino, che come la pasta della pizza, ha fatto lievitare gli ascolti di raiuno del mezzodì. Insomma sono contenta che sia tornata lei.
    2. Non sopporto i marun faiv. Du marun, appunto. La voce fessa del cantante, quasi una voce bianca da gallina strozzata, ommioddio che orrore.
    4. Ma ti vuoi proprio far del male con Santoro e le sue risse in tv, cara. Trovo molto più civili e un poco più guardabili i divani di Ballarò, che sono il massimo della politica del dopocena che riesco a sopportare. Seguirò il buon esempio e leggerò pure io le rubriche di Mentana e Lerner su Vanity, che poi non mi si dica che lo compro solo per le lezioni di stile del grande Glenn.
    3. Oh, la D’Urso. Potesse venirle una paresi permanente alle corde vocali, sarei parzialmente soddisfatta. Non la sopporto, no.

  2. zdora said

    no, manu. e rissa sia. no, la clerici no (nonostante la trasmissione fosse sua).
    manco a me comunque piacciono i marn faiv, chetticredi. i piace il cantante, e nemmeno la sua voce, pensa un po’!
    si, no, beh. santoro ballarò eccetera tutti da buttare, per me son lo stesso casino incapibile…sono un caso disperato…

  3. giugiu said

    entro pure io nella rissa! 🙂
    1Per la Clerici sono con Zdora: l’atteggiamento che ha avuto nel “difendere” la “SUA” trasmissione è stato esagerato. In tanti casi ci sono stati presentatori di successo che dopo due anni di una trasmissione venivano sostituiti senza che ci fossero problemi di audiance (…cacchio si scrive così? meglio che uso lo zdorese…) odiens! Non è che la Clerici aveva il posto a tempo indeterminato alla prova del cuoco e glielo hanno tolto… Intanto ha fatto altre trasmissioni (e San Remo non mi pare poco..).Non l’hanno messa in un angolo. La povera giovincella messa al suo posto, mi ha fatto una pena perchè ha dovuto sopportare il confronto con una presentatrice amatissima dal pubblico e che, prima ancora di iniziare a lavorare, le aveva già sputato veleno addosso!!!
    2 marun faiv: il cantante non è per niente bello e mi da fastidio che nei suoi video sia sempre attorniato da gnocche spaventose!!!
    4 santoro? ti prego zdora spegni la tv!!
    5 Per la d’urso sono con la Manu!!!

  4. verypipuffa said

    1. a me la clerici non dispiace, se voleva fare veramente una campagna a favore delle donne che dopo la gravidanza hanno problemi sul posto di lavoro o peggio, poteva “vincere” la battaglia con la rai, farsi ridare il programma e poi non farlo, giusto per ribadire un principio.
    2. il primo album dei marunfai a me piaceva, e pure lui, se v’avanza…
    3. barbarad’urso? la canzone di pupo? eh? boh?
    4. santoro ballarò etc etc mi fanno annoiare o incazzare, indi preferisco tenermi informata tramite altre fonti, che non capisco uguale, ma tant’è…
    5. la tagliacapelli… penso che sia un tuo diritto chiedere che te li faccia una certa persona e non un’altra. non puoi prendere appuntamento in base a quando è libera quella che ti piace?

  5. aureolina said

    Odio da matti la Clerici. Soprattutto in combinazione con quella tipa bionda coi capelli corti che con voce stridula urla “Antoneeelllaaaa” (non mi ricordo come si chiama) mentre farcisce tacchini e fa torte..
    concordo sulla d’urso..ogni anno spunta un amante “celebre” (ma brutto!!) tenuto sapientemente nascosto..
    menomale che c’è santoro..

  6. carlo2003beta said

    1. Dai, alla Isoardi hanno dato Linea Verde. Mi spiace cmq per lei perché è sempre stata vista come un’usurpatrice.
    2. No comment sui Marunfaiv.
    3. Guardate Barbara D’Urso su Scherzi a Parte (magari su iutub c’è): tutona e senza trucco. Aaarrghh. Cmq fa veramente schifo quando intervista qualche giovine e lo inonda di complimenti espliciti. Mi vergogno per lei.
    4. Santoro, Ballarò, madò… il politichese è solo aria fritta. Basta mettere la “ics” al posto giusto quando si va a votare. Sempre che ne avremo ancora la possibilità.
    5. Perché non provi la famosa acconciatura chiamata “lo schiaffo”? ATTENZIONE: questo è un QUIZZONE. Chi e cosa sto citando?

    Bau Au!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: