Zdora

l’angolo del futile

alla ricerca del vestito 8- e non se ne parla più

Posted by zdora su 12 aprile 2010

gividì toccata e fuga della mamma a bologna. io e zdorù ad aspettarla al varco. come avevo preannunciato,ho chiamato con la coda tra le gambe l’ateliè di bologna. ma come non mi immaginavo la gentilezza al telefono è stata ben maggiore di quello che avrebbe dovuto essere. dopotutto ero una sporca traditrice, avevo detto che mi sarei fatta sentire e invece nulla. cooomunque.

arriva la mamma, andiamo a provare il vestito, mi sta bene.  poi cerchiamo tutte le soluzioni per il gran giorno e ne trovo ben due che mi piacciono. le tipe stra-gentili e supre-professionali. roba che fra poco staccano una gamba a mia mamma che tenta di entrare con le scarpe nella sacra mochet della sposa, che “no, non bisogna calpestarla, perchè i vestiti ci mettono niente a sporcarsi, anche se sono solo quelli di prova”. roba che fra poco mi fulminano alle mie battute sulla scomodità degli odiosi guantini che sono costretta ad indossare per far sì che non vengano lasciate ditate sul tessuto, che sudando ci si mette poco. cioè, ragazzi, tutta un’altra aria.

secondo raund: mamma che chiama, sabato mattina, la parente. la quale è sì dispiaciuta per questi disguidi, ma “quel signore doveva sapere come si metteva in ordine il vestito, così avete un’idea sbagliata del modello“. a parte che zdorù è un mostro di precisione e pignoleria su qualsiasi cosa riguardi moda/vestiti/tessuti/capelli/fiori/mobilio e tutte le altre cose fescion di cui io ignoro beatamente l’esistenza. ma poi. te ne vorrai stare un po’ zitta? non c’eri? beh, sono squisitamente cavoli tuoi se metti un’incompetente a fare delle cose che non dovrebbe e non sei presente. mica colpa mia. in ogni caso, mia mamma si è superata. all’ennesima frase “cooome mi dispiace che sia rimasta delusa, a costo di rimetterci io vi ridò la caparra, guarda. sono proprio dispiaciuta, farei qualsiasi cosa“* , mia mamma risponde “bene, allora ti dò gli estremi per il bonifico“.

ergo: non ci abbiamo perso neanche un centesimo ed ora mi affido a gente ben più qualificata e coccolosa nei riguardi di una nubenda. sto per chiamare per fermare il vestito. cinque…quattro…tre…due…uno…

*te l’avevo chiesto, di farmi arrivare l’altro vestito, così avrei comprato in ogni caso da te, scema, questo è qualsiasi cosa.

Annunci

Una Risposta to “alla ricerca del vestito 8- e non se ne parla più”

  1. Michela said

    OOOOOOOOOOOOOOOOOLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: