Zdora

l’angolo del futile

veleno su grasso

Posted by zdora su 17 novembre 2009

sono stufa. stufa di dovermi abituare a cliscè orrendi. di dovermi sorprendere ogni volta per la mancanza di educazione-barra-ritegno.

sabato, un tè in compagnia di zdoro, manu panciutina e bellissima e maritozzo tutto fiero. ed amica d’infanzia alla quale il  mio status di futura sposina probabilmente infastidisce. quest’ultima mi guarda seduta fissandomi la pancia, mi sorride e mi fa “ma sei incinta?” (traduzione: so che non lo sei, ma due minuti fa ho fatto notare ad una tua amica incinta che non si nota affatto che lo è, perchè è magra. mentre tu, tu, tu lo sembri decisamente, con quella panzotta. e poi per quale altro motivo lo zdoro dovrebbe sposarti? sei così volgarmente in carne). qui una persona normale avrebbe reagito con una risposta molto cattiva, io, per non mettere in imbarazzo nessuno (se poi aggiungete uno stato quasi di scioc per l’ennesima battutaccia per farmi male), ma soprattutto perchè grasso è simpatico e quindi si prende in giro replico con “no, te l’ho già detto. dimagrirò. ok?“. a sto punto una persona dovrebbe accorgersi di aver, come si suol dire, pisciato fuori dal vaso, soprattutto se è in buona fede. ed invece, cari amici, persiste con un “no, ma allora ti devi mettere subito a dieta, ti devi sbrigare se vuoi perdere il peso che serve entro settembre” (traduzione: ma serve che traduca? si capisce benissimo che intendeva che i chili da perdere sarebbero stati troppi per poter fare tutto il lavoro in 10 mesi). il tutto sorridendo. situescion del tavolo: manu e maritozzo che oggettivamente non sanno che dire, lo zdoro che si sta ingoiando le battute moooolto cattive che stava per sputare fuori, ed io che cerco di essere acida ma non troppo (maledetta educazione forzata) “ma sai, se dimagrisco troppo mi scendono le tette, e allo zdoro piaccio così, come sono“. in teoria doveva capire che questa frase voleva dire diverse cose, ma niente. ha continuato. un male, ragazzi, ma un male. una persona che in teoria mi vuole bene, eh. ma si sa, io devo per forza dimagrire.

ieri, al lavoro. il dottor AC sta operando. stanno parlando di cibo, non mi ricordo cosa, in realtà. si sta discutendo di una quantità considerevole di cibo, lui fa “ma chi la mangia, non di certo tu (rivolto alla mia collega-magrissima) o la jo (altra collega magrissima)”. io, naturalmente, per fargli notare la finezza della sua considerazione, aggiungo un “o la zdora“. lui alza lo sguardo e fa “no no, tu sei una buongustaia” (aridajje. ma che hanno, tutti?). “e perchè mai lo dici, mi hai mai visto mangiare?” “no…ma te…dai…si sa che sei una buongustaia, non sei tu quella che…il vino…” (gggnnnniiiiiii….ggggnnnniiiiiii….stridio di unghie sullo specchio) “no. non sono io (mi spiace, questa non te la passo)” la mia collega aggiunge “e poi lei mangia a pranzo una mela” (l’educazione certe volte trova dimora) “una mela e poi?” “se riesco un pacchetto di crechers” (no, non dirò mai “uno snec tipo vitasnella”, neanche sotto tortura). “si, e poi a cena? lì chissà che mangi” (insisti?) “non mi sembra un discorso per niente carino,sai?“. ma si sa, grasso è simpatico e quindi si prende in giro.

io, che sono in carne ma non mi sono mai considerata un fenomeno da baraccone, nè tantomeno considero chi è più in carne di me un fenomeno da baraccone, mi sento contornata da gente profondamente maleducata. mai e poi mai oserei dire a qualcuno a cui voglio bene (o si presume ne voglia) delle frasi del genere, sia in privato che in pubblico. sul fatto di essere rotonda ci scherzo spesso, soprattutto con le persone che stimo e so che non mi vogliono fare del male (come qualcuno di voi forse ha notato), ma mai e poi mai avrei pensato che la maleducazione potesse arrivare a certe bassezze.

Annunci

22 Risposte to “veleno su grasso”

  1. brix said

    è quella che mia figlia (17 anni, dolcissima ed educatissima “aspie”) definisce come “la prevalenza del cafone”

    (sei una santa, io non mi sarei trattenuta ed avrei rifilato un “sì, son rotondetta, ma almeno non rischio di sembrare una vecchia zitella rinsecchita”)

    (le amiche d’infanzia non devono per forza rimanere amiche per sempre… la vita scorre, unisce, separa…)

    baci

  2. pasadena said

    Ciao, il tuo blog è proprio carino, posso lasciare un commento a quello che ti è successo anche se sono un’emerita sconosciuta?
    L’amica mi sembra veramente una non amica, guarda però che alla notizia di nozze imminenti si scatena un non so cosa nelle altre donne che le rende (non tutte eh! solo quelle che hanno dei problemi) delle arpie, per cui probabilmente se sapesse che ti consideri troppo magra/alta/bassa/bionda… ti avrebbe lanciato un commento acido su quello.
    Nel secondo caso invece, preferirei essere considerata una buongustaia che una persona che non si concede niente perché la cosa più importante che ha è la magrezza. E soprattutto viene vista solo così! Credo però che qualche rispostaccia ti aiuterebbe ad evitare commenti maleducati e a smitizzare l’orrido stereotipo grasso=simpatico.
    ciao e scusa per il commento lungo!

  3. elena said

    a parte che dalle foto che ogni tanto hai postato non mi sembri poi così grassa, concordo con la teoria secondo cui è meglio essere considerati buongustaie piuttosto che povere disperate che si privano della gioia del cibo per restare magre. E poi sai cosa diceva la nonna di una mia cara amica? Meglio fare invidia che pietà (cioè: meglio rotondette che secche da far schifo!) E poi sono convinta che lo Zdoro ti apprezzi così come sei. E certe amiche si possono, giustamente, mandare a quel paese!

  4. Che cafonaggine. Certe persone, amiche o meno (incluse le fintoamiche), meritano solo certe risposte. OK la diplomazia, ma solo con chi se la merita. E’ successa una cosa simile in Sicilia con mia moglie un paio di inverni fa. Nonostante il giubbotto pesante, che mascherando molto la linea imporrebbe una certa cautela, non poche sue compaesane la fermavano chiedendole se fosse in dolce attesa (quando proprio non andavano sull’esplicito: “Come ti sei fatta grossa!”, in dialetto stretto). Lei sul momento dimostrava molto self-control, ma a casa non ce la faceva più: si arrabbiava e piangeva. Non ti dico quando quest’estate si iniziava a vedere il pancione! Una le ha detto testualmente: “Sei una bomba!” Le ho imposto di troncare ogni rapporto con questa buzzurra. Purtroppo, in molte di queste persone, l’inciviltà si accompagna a braccetto con l’incapacità di farsi i cazzi propri. E allora, no mercy.

  5. verypipuffa said

    Anzitutto concordo con Brix sul fatto che certe amiche si possono anche perdere per strada senza remore.
    Magari la prossima volta, prova a ribaltare la frittata tipo “meglio come sto io che magra come te che ti si vedono tutte le rughe”…

  6. manulea said

    Guarda, dell’episodio commentavamo proprio la sera col consorte. Che poi sì, adesso mi sento autorizzata a gridarlo al mondo: LA ZDORA NON E’ GRASSAAAAAAAAA. Oh là.
    La Zdora, secondo me, sta bene e l’altro giorno vestita così era uno schianto. Che poi ai maschi, a quanto pare, piace di più un po’ di ciccino caldo da strucare che un mucchietto di ossa spigoloso che ha sempre freddo e quando va fuori non mangia niente perchè ingrassa.
    Poi, concordo con la new entry Pasadena: alla notizia delle nozze le invidie si scatenano, i commenti si sprecano, le malignità fioccano. Tu lascia perdere, cara, perchè ci sarà sempre e comunque chi criticherà acidamente perchè l’abito era troppo bianco/troppo scollato/troppo aderente/mancava lo strascico/guarda che schifo quel velo, la giacca dello sposo troppo lunga/troppo corta/di un colore orrendo, gli antipasti non bastavano, i fiori erano troppo profumati, il fotografo l’ha tirata troppo lunga… ma intanto la Zdora ha l’anello al dito e sta progettando il suo meraviglioso matrimonio insieme al promesso sposo (sniff… già mi commuovo). Tiè.

  7. zdora said

    brix, tua figlia a 17 anni ha già una bella testa…magari fossi stata così sveglia ella sua età…
    pasadena, alaura: qua non esiste l’essere di troppo, anzi. ogni commento è benaccetto e fa piaciuere (lungo o corto che sia)! per ciò che dici lo so, sono pronta alle frecciatine, ma non da un “ex candidata” al ruolo di testimone. che, proprio da quando le ho dato la notizia, sembra mi odi proprio. non esistono momentacci che possano giustificare certi comportamenti, no. il dottor ac che vuoi, è un vuoto, lo so. dovrò allenarmi alle rispostacce.
    elena: questo detto me lo terrò per il prossimo commento…
    termo, mi immagino le stilettate e l’effetto su tua moglie, veramente delle cretine
    pipu: lo so, lo so…è che rischio di essere troppo cattiva, e io quando ritengo una persona amica non ci riesco proprio, a metterla in imbarazzo davanti ad estranei. non volontariamente, almeno.
    manu, il fatto è che sono tondetta, si, non mi sognerei mai e poi mai di dire che il mio è un vero problema di peso, sarebbe offensivo. è solo che non capisco perchè la gente si senta autorizzata ad elargire commenti sul mio punto debole, ecco. che poi, son 3 giorni che sto cercando di capire se ho detto qualcosa che abbia fatto scaturire. a te viene mica in mente qualche frase inopportuna (che magari ho detto senza farci caso)?

  8. manulea said

    No, non mi pare proprio. Secondo me è solo invidia che trasuda. Pura e semplice invidia.

  9. maritino said

    Posso scrivere in dialetto??? a mi e rotondità me piasse, ghe voe qualcossa dove mettare e man, o no? e poi sta a sentire me che ho l’animo femminile, quando sei entrata nel bar se ga girà metà omani a vardarte e gambe e… e staltra metà secondo mi se ga girà co te si ndà fora!!!
    Torno a scrivere l’italiano… La tua amica che non mi ricordo come si chiama, a parte che “la gera brutta forte secondo mi (con quei dentoni…)”… è in preda a quella sindrome che non so come dire ma… senza moroso li presente (perchè lui fa il sub), senza uno straccio di anello al ditozzo,,, sul viale del declino (hai visto che borse aveva sotto gli occhi!!) altro che invidiosa, quella la serà avrà preso il moroso a morsi per fargli estorcere una data…
    PS tieni conto che se ti cadono le tette poi oltre a non piacere più allo zdoro ( e agli uomini del bar), dovremmo escogitare qualcosa per il giorno del matrimonio se no sai che foto orribili….
    Ciao…….e provare con la kriptonite?

  10. mantiduzza said

    credo prenderò spunto da questo tuo post per scriverne uno io, spero non ti dispiaccia
    😀
    ciao sdorì

  11. zdora said

    maritino, dai, a me è sempre piaciuta fisicamente, è una bella ragazza…se fosse brutta credo che non si permetterebbe…ma poi, commenterò privatamente
    mantidù, e che, tte pare? fai pure cara

    • maritino said

      Non ho detto che è brutta, ho detto che ha la faccia un po….(bhe no la me pias…)
      ps…. scolta ma al matrimonio io posso mangiare o ci terrai tutti a stecchetto???

  12. mantiduzza said

    grazie, fatto.
    🙂

  13. missminnie said

    ciao zdora..dille di preoccuparsi di cose serie, che ce ne sono ehhh…che per le cazzate c’è sempre tempo.
    che ci sono quelle che per entrare in una gonnetta taglia 38 si infilano sistematicamente due dita in gola e vomitano l’inimmaginabile e a noi grazieadio sta disgrazia non ì toccata …
    buon week end..

    • brix63 said

      so che non volevi ridurre il dramma dell’anoressia al club della 38 a tutti costi, però…

      però…

      io sono una ex anoressica e quando lo sono diventata indossavo la 40 di mio

      ho iniziato a non mangiare per punirmi, perché io, pur magra, stavo bene mentre mia figlia stava come cristincroce in un letto d’ospedale, in bilico fra vita e morte.

      mia figlia, grazie a Dio, è guarita dopo 2 interventi e tre cicli di chemio, il tutto nel giro di tre anni

      io ci ho messo quasi 13 anni, compreso ricovero ed alimentazione forzata, terapia psicologica, due ricadute etc etc, per riuscire a risalire dal pozzo

      rientrare in una taglia 40 e non sembrare una scopa con addosso dei panni ciancicati fu una conquista

      adesso mi sono un po’… espansa, ma sono passati altri 9 anni, con 4 gravidanze finite male e un parto prematuro con morte della mia piccolina, ed ora ho 46 anni suonati.

      certo se non avessi un po’ di giropanza sarebbe meglio, ma non importa

      il dolore non è per il fisico che si è “rovinato”, lo avevo messo in conto affrontando la gravidanza dopo i 4o anni.

      il dolore è che delle gravidanze ho i difetti… senza il bimbo.

      volevo dare un fratello/sorella alla mia ranocchia ed un figlio al mio compagno (la ranocchietta è figlia del mio ex marito)…

  14. zdora said

    maritino: tu? al nostro matrimonio? naaa.
    minni…38? credo non mi entrerebbe neanche in una gamba!
    brix: la tua storia è molto dolorosa. mai e poi mai scherzerei su disturbi dell’ alimentazione, anche se qualche battuta acidella su quelle della tv che dicono “io mangio tutto” lo sai bene, la faccio, ma per altri motivi. qua si tratta di rispetto per le altre persone.

    • brix63 said

      lo so, zdorì, e so che anche missminnie non intendeva scherzare sull’anoressia… però la frase delle due dita si prestava all’equivoco ed è per questo che ho voluto fare un distinguo fra chi insegue una taglia a costo di qualunque cosa e chi invece si trova in fondo al pozzo

  15. giuggiola said

    zdora tu non sei grassa da doverti mettere a fare diete e paranoi
    e questo dimostra quanto il mondo di oggi sia malato!!!
    Poi se tu sei grassa io che sono? una mongolfiera 😛
    TUTTTTTA INVIDIAAAA!!!!
    Lascia perder ste persone!!!
    Baciotto!
    Ps: ho visto pure io la pancetta della manu…è piccolissimissima!!!! Davvero ci può star dentro solo un bonsai!!! 😛
    ciao

  16. aureolina said

    sono sconvolta, credimi, mai vista un acosa del genere.
    Chi ti vuole bene ti vuole bene e basta. Ma che amica è?
    La mia migliore amica, che è l’amore della mia vita, è in carne per un problema di tiroide e mi sono permessa di intervenire solo quando si sono affacciati problemi di salute seri..altro che pancetta..
    sono indignata e dispiaciuta zdora.
    Ma tu evidentemente hai qualcosa che la tua “amica” non ha.
    Lo zdoro, una vita insieme e la gioia quotidiana.
    E questo basta e avanza per scatenare veleno.
    ed è vero..la maleducazione avanza..ma almeno una collega su tre ha avuto un po’ di cervello..

  17. LaVale said

    ho le prove che,
    A: non sei grassa
    B: non devi per forza dimagrire, anche perchè.. leggi di nuovo A .

  18. giuggiola said

    http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/trash-matrimoni/1.html
    hihihihihi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: