Zdora

l’angolo del futile

zdora combinaguai

Posted by zdora su 27 ottobre 2009

invito una mia cara amica a cena. decido che devo farle assaggiare il pollo in grotta, e le faccio pure la tenerina, che le piace tanto. devo dirle tante cose, quindi passo la giornata in clinica a pianificare, all’iper e poi a casa a cucinare come una pazza. con quell’emozione che mi piace tanto, quando cucino e aspetto persone a cui voglio bene. tutto sembra andare per il meglio. l’agitescion però mi fa brutti scherzi

  • se non era per il ritardo degli invitati, ci trovavano ancora a metà dell’opera, cosa che di solito non succede (manu: non conta quella preparazione di cannelloni). che poi, lq tenerina era pure bruciacchiata un po’ sul lato. stronzo di un forno.
  • mentre controllo le patate al forno, il copri-lucetta-spia-della-temperatura si stacca, rotola sul portellino del forno aperto e va dritto dritto sul fondo del forno. caldo. a nulla servì il recupero con la presina, che raccattò solo un tocco di plastica filamentoso. ei fu.
  • sovrappensiero, raccatto con la solita presina una patatina sulla tovaglia e la metto in un piatto (ilarità della tavolata che ormai mi aveva data per persa). essùddai, ro agiuitata (sempre manu: no, non rivanghiamo la storia del vino. ora sai che è l’emossione che mi fa fare ste cose).
  • assaggiamo il pollo, che, a detta mia e dello zdoro, è strano, boh, diverso. eppure avevo seguito paro paro la ricetta. mah. lo zdoro, ore più tardi, si sveglierà con l’illuminazione: mancava la pancetta arrotolata tra il pollo e la pasta sfoglia. vuoi che abbia saltato di leggerlo? no, l’avevo proprio omesso. controllare per credere. comunque si, tra il pollo e la sfoglia ci vanno fette sottili di pancetta.
  • inforno le castagne, precedentemente tagliate dagli zdori. mentre stiamo amabilmente parlando, si sente un rumore inquietante proprio da lì, da quel forno maledetto. ci chiniamo a vedere. orrore. una castagna è scoppiata a mò di chen il guerriero, sparpagliando OVUNQUE schegge di pappina solidificata. c’è pure un coso penzolante di ferro (scoprirò dallo zdoro, il giorno dopo, che trattasi del sensore per la temperatura) in fondo in fondo. mi viene da piangere, ormai gli ospiti se la stanno quasi facendo sotto dalle risate, voglio fuggire in un universo parallelo. e che caspita, doveva andare in altro modo, la ciuena. dovevo sorprendere tutti con agilità cuochesca, elargire sorprese e annunci come coriandoli e invece…
  • vedo che i due invitati si continuano a guardare sempre di soppiatto, come se avessero litigato, come se si fossero mollati e non ce l’avessero detto, come se avessero urgenza di andarsene perchè non hanno voglia di rimanere. il mio entusiasmo è sotto i piedi, ormai. poi arriva, così, immediata, la notizia che non siamo in 4, a tavola, bensì in 5. io con un fil di voce dico “ma…ma…non ero preparata! non ti ho sognata! quindi…quindi…è un maschietto…” (si, ora mi hanno veramente preso per pazza). ochei, immaginatevi la sottoscritta che inizia a farfugliare, scioccata più che mai, col groppo in gola (i motivi sono moltepliciui. primo tra tutti il misto di felicità e di scioc). che vuole abbracciare tutti e dare bacini e coccolare e toccare pance (giuro, è la prima volta che mi viene l’istinto così violento. ma non l’ho fatto. eh, no). nonostante tutto, il mio sorriso sardonico ormai da giocher sarà l’ultima cosa che vedranno quando se ne andranno.
  • se ne sono andati. metto a posto. ma potevo avere la mano ferma? no, ecco spiegato il tuffo carpiato della bottiglia di vino rosso che ha fatto strage di tovaglia e cuscino di una sedia. mi rintano attaccata al termosifone, inizio a piagnucolare sempre un pochino scioccata (no, non me lo spiego), con lo zdoro inquietato ma decisamente divertito dai continui sgnif sgnif e dal mio sguardo nel vuoto.
  • vado in bagno prima di andare a nanna, e mi ritrovo sempre a piagnucolare, però stavolta davanti alla stufetta. lo zdoro mi dà per dispersa. sento uno strano odore. mah sarà il forno che sprigiona esalazioni di plastica bruciata.
  • la mattina, dopo la doccia, mi acciuingo ad attaccare la spina del fon. ed ecco l’orribile spettacolo

DSC01326 DSC01327

(si, sono la presa del bagno e la spina della stufetta. la sacra stufetta.)

  • dopo questo incoraggiante inizio di giornata, vado al lavoro. dato che sono una tuttofare, cambio da sola i tergicristalli della macchina, il tutto sotto la pioggia. noto, durante i miei 50 minuti di strada, che quello di destra fa uno strano movimento, come se…come se…si stesse per…ecco, bravi, avete indovinato. si è staccato. per fortuna quasi all’arrivo, che scrosciava proprio, la pioggia, ed ho rischiato anche se ero già nel paesotto. in una pausetta tra un cliente e l’altro, metto a posto quel cavolo di coso della macchina che era scivolato. inutile dire che 5 minuti più tardi, sotto il diluvio universale, ho rimesso i tergicristalli vecchi perchè proprio lì al suo posto quello non ci stava (scoprirò il giorno dopo che era troppo piccolo e quindi bisognava mettere un altro cosino per adattarlo). che poi, il mio angelo custode ha fatto già gli straordinari, ma si è superato: se mi succedeva tutto ciò in autostrada erano veramente robe serie.
  • il giorno dopo, a lavoro, devo fare una detartrasi ad un cane. a metà dell’opera qualcosa non va. il macchinino è andato in tilt, va lo stesso anche se non schiaccio il pedale. il capo si chiede che razza di evento elettromagnetico provochi un simile comportamento del macchinario. io, impassibile

tranquillo, sono io

Annunci

10 Risposte to “zdora combinaguai”

  1. manulea said

    Oddio… ho le lacrime dal ridere e la paresi ai muscoli della mascella.
    La castagna esplosa…
    la presa della stufetta…
    e i tergicristalli… sono capitati pureammèèèèèèèèèèèèèè!!! (solo che io avevo anche due colleghe/passeggere in macchina e nel bel mezzo del diluvio universale il malefico tergicristallo si è scaravoltato di 180°, spugna all’aria e ferro aguzzo che strisciava il vetro e io che volevo seppellirmi)
    L’elettrodomesrtico animato di vita propria no, questa mi mancava nel repertorio.
    Ma se ti può consolare, sappi che con mio papà e mio fratello siamo riusciti a far esplodere una caffettiera di plastica nel microonde.

  2. abdon said

    Accidenti…ma mi rimane una curiosità….CHI è CHE ASPETTA UN MARMOCCHIETTO? Comunque,dai…hai matenuto il controllo della situazione…e non hai messole castagne nella stagnola come certi popcorn…(io me ne tirofuori…) eh ehe he

  3. elena said

    comunque per la castagna esplosa nel forno mi sento di dire che non è colpa tua: qualche zdoro si è dimenticato di inciderla, perché se il taglio c’è la castagna non esplode. Per tutto il resto… mi sa che ci vuole l’esorcista! 😉

  4. zdora said

    manu: …llla caffettiera dddi plastica?!?!?! ommioddio (ou, allora sto messenger?!?!)
    abdy: mi ero dimenticata dei pop corn bruciacchiati…e di quel forno maledetto che o ci prendevi la mano oppure non lo riuscivi ad accendere manco morta! per la tua curiosità purtroppo devo aspettare a dirtelo…
    elena: eh. ma le tagliavo pure io, le castagne. molto probabile che la castagna scoppiata l’abbia incisa io (ricordati sempre che accanto a me ho mister precisini, eh)

  5. manulea said

    messenger defunto.
    Requiescat in pacem (si dice così? ho rimosso 5 anni di latino…)
    però ho sempre la mail, eh?

  6. acrimonia said

    Uelà, che fortuna! Una seratina ed un giorno dopo niente male, potrei essere perfettamente anch’io protagonista di tutto ciò…
    Ma veniamo a cose serie. Quel pollo in grotta m’ha fatto venire una certa bava, a leggere la ricetta e vedere la foto, quindi ora ti chiedo: mi spieghi un po’ l’aggiunta della pancetta per favore? Cioè, va fra il pollo e la pasta sfoglia, ok, ma così cruda che poi si cuoce nel forno giusto?
    Io toh c’ho proprio dei petti di pollo in freezer… 😉

  7. zdora said

    si si crudina, di quella che ci fai i panini, dai, quella tonda…prima della sfoglia ci arrotoli i petti per compattarli (oppure metti la pancetta nella parte interna della sfoglia così è più a modo)

  8. LaVale said

    intanto scopro che non sono l’unica a far fare la pulizia dei denti al cane!!!! tra i miei amici con 4 zampe al seguito pensavo di essere la sola!!!!

  9. giuggiola said

    zdora…chissà quale congiunzione astrale sfavorevole c’era quel giorno per te (mamma che sfiga!!!)
    comunque pensa che son cose che capitano a tutti (magari non proprio tutte insieme)

    in casa siamo in 3 e con una, la proprietaria dei trequarti degli elettrodomestici presenti, bisogna stare sempre attenti…un caratterino….
    la terza di casa mette su un dvd e, dopo 10 minuti di visione, improvvisamente puff si spegne…non si riaccende in nessun modo…stacca e riattacca la spina prova altre prese
    aiutooooooooooooooooooooooooo
    c’è pure il dvd da restituire in videotecaaaaaaaaaa

    dopo mezzoretta di panico arriva giùgiù che con mano miracolata risposta la presa e tutto funziona!
    cosa fosse successo non so…ma non sarei voluta essere nei panni della mia compagna di app!!!
    invece a me lunedì s’è rotta la cinghia della borsa del pc portatile il quale è caduto rovinosamente a terra con lei… lo apro…pezzo di lettorecd a penzoloni… provo ad accenderlo…nessun segno di vita!!!
    son scoppiata a piangere per strada
    poi fortunatamente mi accorgo che si è spostata un po’ la batteria e la rimetto a posto…fortunatamente PARE PER ORA funzioni tutto..del lettore cd si era staccato un pezzo ad incastro che ora è ricollocato al suo posticino..
    per ora non voglio sapere se il lettore funziona
    mi serve ancora una settimana di lucidità
    ho già contattato un po’ di amici per avere un pc in prestito nel caso in cui il mio decida di andare in tilt
    ciaoooo

  10. aureolina said

    ommioddio!!
    ma ora che ho letto il post che mi succede??
    sento già odore di bruciato..
    e no eh?!!
    il piccì no!!!!!
    o.O

    ..scus, scherzav..ma mi hai fatto sbellicare dalle risate..
    ..e cmq anch’io ho pianto dopo che una cara amica mi ha detto che era incinta..non so perchè.
    ma avevo il magone, sniff.
    devo indagare ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: