Zdora

l’angolo del futile

gigi sabani

Posted by zdora su 5 settembre 2007

sapere della sua morte mi fa tornare al giorno in cui ho saputo che era morto corrado, cioè come se lo conoscessi. ma lungi da me fare il tipico post “addio giggi”. detto questo, devo esprimere un mio pensiero sulla faccenda, in questo sonnacchioso meriggio freddo in quel del sudest. mentre, con la famiglia dello zdoro, stavamo pranzando, su rai 2 abbiamo assistito ad una replica dell’italia sul due. naturalmente su gigi sabani. a me faceva un po’ strano vederlo lì che parlava del futuro. qualcuno della tavolata diceva che la rai stava sfruttando la notizia, qualcun’altro che era un omaggio alla sua carriera. occhei. mettiamo che fosse sia una cosa che l’altra. ma, porco cane, uno del suo calibro deve morire precocemente perchè ci si renda conto che negli ultimi 10 anni gli si poteva dare un programma decente ed alla sua altezza? trishtezza nel ricordarlo insieme alla bonaccorti (altro personaggio che mi piaceva tantissimo e che per me è sprecatissimo) a fare i trenini da costanzo, aspettando qualcosa di più valido (ricordiamoci che, a 54-mi sembra-anni aveva presentato molti programmi che tanti se li scordano). e lo sconforto che alla fine, le storie, non finiscono sempre bene.

Annunci

10 Risposte to “gigi sabani”

  1. A invece ste cose mi lasciano perplesso:
    Stralcio: “Sabani si era sentito male anche poche ore prima. Intorno alle 20 era stato visitato, sempre a casa dalla sorella, da un medico. Sembrava essere solo stress e stanchezza. Poi, invece, il colpo fatale poco dopo.”
    (tratto dal sito de LaRepubblica.it)

    In realtà fino a poche ore fa l’articolo riportava che aveva avuto dolori al braccio sinistro accompagnati da un malessere generale e che il medico gli aveva assicurato di stare tranquillo.

    In che paese vivo? Ah sì, Italia! Allora dobbiamo insabbiare: torna allo stralcio e dimentica quello che ho scritto!

  2. Sara Sidle said

    E’ dispiaciuto anche a me del povero Sabani. Effettivamente anche lui è stato dimenticato e a volte sfruttato.Dopo le vicende che lo videro coinvolto in una specie di vallettopoli il suo nome fu bandito dal video. Dopo la sua riabilitazione sembrava potesse riemergere grazie a Costanzo che come al solito poco dopo lo ha scaricato. Poi questa fine. Poveretto..
    Interessante il commento di Carlo, ha pienamente ragione.
    Un bacione

  3. manulea said

    E mò ci ha lasciato anche Luciano.
    Mi dispiace tanto per entrambi, perchè molte, troppe volte forse le loro vicende personali hanno avuto più rilievo delle loro capacità artistiche.

  4. maidirblog said

    mi era sempre stato simpatico. aveva talento ed era stato dimenticato per dare spazio a chi non aveva

  5. zdora said

    carlo: in effetti avevo tralasciato…in effetti molta sicurezza non dà. ma ora vivo con quella che se fossi in messico sarebbe molto, molto peggio.
    saretta: non parlarmi di costanzo, va.
    manu: …ed ora, come se non bastasse, la morte sabani è passata in secondo piano. porello.
    sandrone: giusto. giusto.

  6. C’è da dire che anche nella morte, il povero Sabani, è stato oscurato da Pavarotti. E si sa, anche nella dipartita ci sono le graduatorie e Luciano era più importante di Giggi, più grande di Giggi e più famoso di Giggi.
    Detto questo, lo scandalo maggiore per me è quello a proposito del medico che ha sottovalutato clamorosamente il suo dolore al braccio. Che io sappia, questa cosa gravissima è stata buttata là da qualche tg senza però approfondire la questione.
    E questo la dice lunga su quanto il povero Sabani, da vivo, fosse considerato di importanza secondaria.
    Io non ero una sua fan, però mi è dispiaciuta questa disparità di trattamento così smaccata da parte dei media, anche se Pavarotti era famoso in tutto il mondo e lui no.
    Nemmeno davanti alla morte siamo tutti uguali.

  7. Andychimico said

    Zdorina, io che alla televisione c’ho l’allergia Sabani l’ho perso di vista una decina di anni fa, comunque mi dispiace assai pure a me. Volevo solo dire che il dolore al braccio sinistro persistente in un uomo di quell’età è come andare in giro con un cartello con sopra scritto: mi sta per venire un infarto. A molto poco a che fare con l’importanza o meno di Gigi, ne ha molta di piu’ sulla deficienza del medico che lo ha visitato. Sabani ha avuto i sintomi di un infarto imminente per almeno 12-15 ore. Forse non c’erqa nulla da fare, ma forse poteva essere salvato. E sapere che in Messico le cose sarebbero andate pure peggio… beh, mi fa solo incazzare ancora di piu’.

  8. Andychimico said

    HO lasciato la acca davanti alla a… mea culpa mea culpa, digitvavo troppo in fretta. Scusa tanto. Correggo: “Ha molto poco a che fare”…

  9. zdora said

    diki: sono daccordo con te, pavarotti l’ha eclissato povero.
    endino: l’ho pensato pure io, infatti mi pareva così strano che non approfondissero…e poi ti perdono per la acca caro…

  10. giulietta said

    non mi é mai piaciuto piú di tanto, ma mi é dispiaciuto sentire di un uomo stroncato all´improvviso, quando aveva ancora tanta strada davanti a se, mi é dispiaciuto sul serio..e poi mi hanno fracassato le scatole con i funerali di stato di un uomo, che per quanto famoso, era ormai vecchio e malato e che insommma….era un uomo mica un santo o fondatore dello stato, e che palle!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: