Zdora

l’angolo del futile

Cronaca di due giorni allucinanti

Posted by zdora su 24 luglio 2006

Fant1_1 

Tutti gli eventi si concatenano. E se non ci credete, beh, neanch’io ci credo. Ma è successo tutto.

Venerdì 21 luglio

h. 5.30-zdoro deve finire per forza un documento entro la mattina, quindi ci svegliamo (e mi guardo arnold e il signor drummond).

h.9.00-il mio ultimissimo turno in clinica (dopo 3 anni basta, pliiis, mi devo laureare)!

h.17.30-uffa, sono ancora in facoltà, devo andare al bancomat e…oh ciao miki! Dai parliamo un pochino, facciamo che ci ricordiamo i bei tempi e ci facciamo venire malinconia!

h.18.00– cazzo sono partita dalla facoltà senza andare al bancomat,beh poco male: ce n’è uno proprio sulla via di casa.

h.18.05-ritiri la tessera entro 30 secondi- ritiri la tessera entro 30 secondi-…ma l’ho già ritirata. Ora i soldi, la carta, il denaro, le bancon…cosa vuol dire “SI PUO’ PROCEDERE CON UN’ALTRA OPERAZIONE”?!?!?!DOVE SONO I MIEI SOLDI?!?!?!-“eh, signorina, stavamo caricando e non glieli ha dati…ci porti la lista movimenti della sua banca e noi dopo lunedì, le ridiamo i soldi. Mi dia un documento per far la domanda di restituzione”… "hem…ma non mi fa entrare in banca?””nooo,siamo chiusi”.siete chiusi ma avete i miei soldi in tasca. E per minimo 20 giorni. E devo venire io a richiederveli. Che palle.

h.18.20-arrivo a casa :”zdooorooo!prenoto al ristorante per la nostra ultima sera prima di dividerci e partire ognuno per casa sua”.quindi telefono e ripeto il cognome quel centinaio di volte.

h.18.40– mmm…mi devo depilare le ascelle! Presto!presto!schiuma…il rasoio è lì…bene. Acqua. Dicevo: acqua. Dal rubinetto il nulla. Al telefono, la hera mi risponde che in tutta la mia zona è così. Quindi la zdora ha dovuto farsi ascelle e bidè con l’acqua guizza.

h.21.00-“non c’è nessun tavolo prenotato a questo nome” “non  mi interessa. IO-HO-CHIA-MA-TO. (e fra poco ti stacco un lobo a morsi). Sono stata molto convincente, talmente tanto che ci troviamo accanto ad un tristissimo addio al nubilato con tanto di ragazze assatanate munite di cappellini e cannucce con cazzetti vari. In un’osteria. E beh.

Sabato 22 luglio

h.7.30-la sveglia suona. Devo partire presto, così prima arrivo a casa, prima i miei partono per le vacanze e se le godono di più. Riesco a partire verso le 9.30. uh: e non mi devo dimenticare di passare dal salumificio a prendere per mio padre la salamella che lì la fanno proprio bene.

h.9.45-scena: io che devo girare a sx per entrare nel parcheggio del salumificio, scuter che a tutta velocità mi cerca di sorpassare. E naturalmente non ci riesce: vanno a finire tutti e due ribaltati sul ciglio della strada. Lui e quella stronza della sua ragazza senza documenti.

“vi siete fatti male?”sguardo dolce e premuroso, che poi si trasforma in INCAZZATO-FURENTE alla vista, anzi, alla non-vista dello specchietto (che giaceva a terra frantumato)e della mia fiancata.

Lui mi dice: vabbè ti ripago io, ho 40 euro in tasca…ti do il mio numero di cellulare. E io in palla “aspetta”.i testimoni iniziano a darmi ragione, che devo segnarmi tutto, prendere i documenti ecc…lui ribadisce”puoi sbrigarti?”. E qui immaginate due giorni di nervosismo sfociare in un urlo preistorico (e diciamocelo, un po’stridulo):”SBRIGARMI UN CAZZO! ORA TU VIENI CON ME AL SALUMIFICIO A CHIEDERE CARTA E PENNA E MI DAI TUTTI I TUOI DATI E FIRMI!”. Mi segue al salumificio. Mi danno carta e penna, mi giro e lui non c’è. Giro l’angolo e non ci sono più né lui, né la sua stronzetta, nè i testimoni. Tutti fuggiti.in un nano secondo. Peccato che in tutta quell’agitazione e confusione la zdora non sia riuscita a prendere la targa. Denunciaai  carabinieri invana. E come minimo 800 euri di danno alla macchina.h.13.00– mio padre è sceso a prendermi. Pranziamo con zdoro, tra cazziate varie e incredulità (e la mia faccia che dopo aver pianto per tre ore era sfigurata) . bene partiamo.papy: ”Ma perché non andiamo su con le due macchine così io ti sto davanti e tu anche senza specchietto riesci ad andare in autostrada( con permesso dei carabinieri)”? Evvabbè.

h.16.00-5 km di coda a mestre, che si fa? Prendiamo i paeselli vicini e raggiriamo l’ostacolo. Oooccheeeiiii. Ci addentriamo per le vie dei paeselli. Incidente con ambulanza. Moto sfracellata su una macchina. E il motociclista coperto da un telo. Coperto anche sulla testa. rabbia per una morte così stupida. Un pensiero a chi lo aspettava, a chi l’ha salutato per ultimo.

h.18.30– ce l’abbiamo fatta: siamo arrivati a casa. Oh che bello arriva il mio migliore amico, così mi tiro su di morale!

h.18.50– passa un’ambulanza. ne ho già abbastanza.

h.19.00– telefonano a casa: il migliore amico di mio padre è caduto da una scala a tre metri d’altezza (ecco dove andava l’ambulanza: è un mio vicino di casa). Un braccio rotto, i denti davanti pure, il resto botte e tanta tanta paura.

Ora: tutto sommato la sfortuna c’è stata ma la fortuna stata molta (poteva essere molto peggio. Ovviamente mi riferisco alla mia situazione e a cosa ho scampato, con tutto il rispetto per il motociclista.).ma un dubbio mi sta sorgendo da un paio d’ore:

tutto questo perché ho passato un esame SUBITO?!?!?

Annunci

11 Risposte to “Cronaca di due giorni allucinanti”

  1. Andy said

    Alla faccia del uikend… pero’ dai, adesso (se ho capito bene) sei in vacanza… Cerca di godertela, okkei???

  2. zdora said

    …credo che starò rannicchiata in un angolo x non far danni…

  3. Prova a riflettere: di recente qualche specchio rotto, gatti neri, passaggi sotto scale o simili?
    No? dai, allora passerà prima dei prossimi 7 anni! ;p
    Buona settimana… davvero!

  4. l’esame era molto difficile?
    perchè lo scotto mi sembra un po’ eccessivo…
    buon inizio di una nuova settimana! 🙂

  5. Zdora, che dire?
    Diciamo che ti è andata anche bene, visto tutto quello che ti è capitato sotto gli occhi…
    Però, dai, l’esame è andato bene, almeno una nota positiva c’è!
    Un abbraccio

  6. Sara Sidle said

    Il tuo week end, devo dire, non è stato dei migliori, ma leggo che hai superato l’esame e già la cosa un po’ cambia prorpettiva.
    Sono una nuova blogger, se ti va, passa a trovarmi.
    Ho iniziato da pochi giorni, ma sto iniziando a divertirmi..
    Ciao e a presto!

  7. zdora said

    fata: di rotto ho lo specchietto della macchina…mmm…per la terza volta in un anno.
    cedrina:l’esame era si difficile, ma il prof è stato gentilissimo anche perchè sono la tesista di un prof suo amico (che però non gli ha detto niente,eh!)e ha visto quanto sgobbo ogni giorno…in ogni caso è stato gentile, ma non buono,eh!quindi, si, forse lo scotto era quello.
    diki: un bacetto e grazie per l’abbraccio…smak
    sara: se potessi scrivere i commenti senza registrarmi lo farei! per quanto riguarda maddy…ce la dobbiamo sorbire ogni giorno, sempre più plastica ed odiosamente modellata (botulino o no, a me fa una gran invidia)…

  8. Sandro® said

    un bel week and movimentato. almeno non ti annoi.
    ps. ma la guizza frizzante o liscia?

  9. zdora said

    purtroppo liscia…

  10. sidrina said

    ma che storia.. le ascelle con l’acqua guizza.. questa mi mancava proprio..
    Se succedeva a me una cosa del genere con lo stronzo dello scooter… come minimo se lo rincontravo lo buttavo nel fosso..
    sid

  11. zdora said

    sinceramente non gli auguro di reincontrarmi: non avrei pietà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: